“Teresa Filangieri. Una duchessa contro un mondo di uomini”, di Carla Marcone, Scrittura&Scritture

Cari lettori e care lettrici de La Parola ai Libri,
con “Teresa Filangieri. Una duchessa contro un mondo  di uomini”, di Carla Marcone, inizia la mia collaborazione con la casa editrice Scrittura&Scritture. In questo articolo vi presenterò il libro e vi parlerò di questa casa editrice indipendente. Buona lettura!

 


Scrittura & Scritture è una casa editrice indipendente fondata nel 2006 da Chantal ed Eliana Corrado. Si distingue nel vasto panorama editoriale per l’accurata selezione e cura promozionale nella pubblicazione delle opere.
Tra i suoi princìpi fondamentali pubblicare non più di 10 novità l’anno, per assicurare a ogni libro la giusta durata e nella convinzione che il mondo editoriale non debba essere oltremodo ingolfato.
Pubblica narrativa: dal romanzo contemporaneo e moderno a quello storico, dal giallo al thriller e noir declinati in tutte le loro sfumature, senza tralasciare un genere un po’ trascurato come il racconto. Su questo ha suddiviso il suo catalogo in tre collane, rispettivamente: VociCatrame e i minuti.

DENTRO LE STORIE, FUORI DAI LUOGHI COMUNI

«”L’uomo nobile non si perde mai d’animo e vince il timore”. Quelle parole le erano bastate a porle nell’anima l’ebbrezza che emerge dal pericolo e ne trae una forza più grande. Non si sarebbe arresa mai.»


All’indomani dell’Unità d’Italia, in una Napoli preda della miseria, dove i bambini poveri sono abbandonati al proprio destino e le orfane spesso diventano spose raccattate, puttane o suore senza vocazione, una duchessa attraversa i vicoli lerci, bussa alle porte dei bassi, interroga la gente, il popolo, per capire, per aiutare e non per sedurre con promesse irrealizzabili.
In questa Napoli lazzara di Michele ’o Belzebù, dove l’azzurro degli occhi di Raffaele si sporca col nero della superstizione della schiena ingobbita del buon Alfonso, Teresa Filangieri concepisce un progetto ambizioso: far costruire il primo ospedale pediatrico per malattie infettive. Per riuscirci deve scontrarsi con il mondo degli uomini, quegli stessi, padri e mariti, a cui le donne ancora appartengono di diritto. Sfida le convenzioni, sottomette l’orgoglio, raccoglie dalla strada gli scugnizzi, ferite purulente che bisogna cominciare a disinfettare.
Carla Marcone mette in scena una Napoli in cui la storia viaggia per conto proprio, separata nei tempi e nei modi dal resto d’Italia, dove vivere è una ricompensa e morire spesso è un privilegio, e ridona luce a una donna dai natali illustri, animata dalla passione civile, dall’amore verso i più deboli, ma troppo in fretta dimenticata dalla Storia.


Pagine: 160
Genere: romanzo storico
Collana: Voci
Uscita: 26 ottobre 2017
Prezzo: 13,50 €

Incipit